Passa ai contenuti principali

Alessio Biagi - MAI AMATO ABBASTANZA

Come ravvivare quest'ultima settimana di maggio? Con una nuova recensione! :D 
Anche se, come leggerete, non è proprio un buon modo per rallegrarsi, spero che vi interessi ☺




Mai amato abbastanza
- Alessio Biagi -

Meligrana Editore
pagine 206 - € 13,00





Luca è figlio di genitori separati e perennemente in contrasto; se la madre è uscita distrutta dalla separazione, il padre s'è già creato una nuova famiglia.
Quando Luca si innamora di Sofia, scopre nel loro rapporto l'unica ragione di felicità. In un caldo pomeriggio d'estate egli è determinato a incontrare Sofia; ruba di nascosto l'auto del padre per fuggire assieme a lei fuori città, nell'isolata campagna toscana.
È consapevole dell'errore che sta commettendo, tuttavia, se vuole rivederla, non gli rimane che quest'ultima soluzione: scappare, prima che tutto cambi irrimediabilmente.
In una Siena cinica, viva e umana più che mai l'autore consuma "a fuoco basso" le vite dei protagonisti della storia, procurando a tutti loro - nessuno escluso - gioie e dolori, pianti e sorrisi, orgasmi e privazioni. 




Una storia di passione e di amore, piena di colpi di scena e di stupori.
Una storia ai limiti dell'etica umana e occidentale, fatta di rancori e vendette.

Questo libro mi ha lasciata... senza parole!
Non in un senso molto positivo, però. È una storia molto strana e se non ti piace il genere, non ti può piacere neanche il libro.

Luca è molto impulsivo, non pensa alle cose che fa. Le fa e basta.
Le gira per la testa di baciare la sua "mezza" sorella? Lo fa.
Vuole rubare la macchina del padre per cavolate? Lo fa!
In quel momento gli viene voglia di trattare male sua madre? Lo fa di nuovo!

Sono rimasta un po' sconcertata da varie scene del libro (quelle che mi sono rimaste più impresse sono quelle che ho scritto qui sopra, cercando di non spoilerare troppo), soprattutto per la mancanza di etica e di empatia.

È uso comune dire "È destino" quando le cose non vanno ma, a parer mio, lo diciamo solo per sottrarci dalla colpa di aver preso le decisioni sbagliate. Come ho fatto io.

Verso la fine del libro si inserisce anche un elemento fantasy che, secondo me, è abbastanza forzato: incontrano una vecchietta, che fa una predizione a Luca su lui e Sofia.
Ecco... non so se fosse per il fatto che già la mia attitudine verso il libro non fosse positiva, però penso sarebbe stato meglio se la vecchietta gli avesse dato un consiglio più perché li aveva visti insieme e magari aveva riconosciuto in loro una sua vecchia storia...

Non sono riuscita a capire se l'autore volesse trasmettere qualcosa di particolare al lettore e mi dispiace anche!

Ho già in libreria un altro suo romanzo, "Lascia che sia io i tuoi occhi" ( colgo l'occasione per ringraziare Meligrana Editore per aver dato al blog questa possibilità!), e voglio sicuramente leggerlo quest'estate, e vedere questa volta come va.

Qualcuno di voi ha letto questo libro?
A chi è piaciuto?


Un bacio,
Veronica ♥

Post popolari in questo blog

FOLLI FOLLIE #2

Alla fine, il post della settimana scorsa è diventata una rubrica :)
Oggi, per festeggiare un po' il compleanno della nostra Rossella, siamo state in città: lei ha ricevuto 3 libri in regalo, e ne abbiamo comprati altri... Ma non mancano neanche una valanga di ebooks che ci hanno inviato delle case editrici...
Libri cartacei

Il 12 giugno l'autrice, Sara Rattaro, sarà alla Feltrinelli di Verona, per cui ho subito cercato di prenderlo, così potrò avere l'autografo, e magari anche una foto! :)
Di Matteo Meffucci, cantante degli Zero Assoluto è usciro da pochi mesi il suo nuovo libro "La traiettroia casuale dell'amore" e da inguaribile romantica, non h potuto non pendermi già dal titolo e dalla copertina e così...era già tra le mie braccia pronto per andare alla cassa XD 
Uno dei primi libri di Conano Doyle nel nuovissimo formato tascabile Newton.La cosa impressionante di questo libro è...che costa solo 0.99 euro! un affare! per chi vuole conoscere Conan Doyle d…

E Hemingway - Le Nostre Parole

LE NOSTRE PAROLE è il nome che abbiamo dato al nostro blog.
Non è stata una scelta banale, e neanche una decisione spinta dalla disperazione.
L'abbiamo scelto perché con le nostre parole volevamo riempire questo spazio virtuale e scambiare opinioni con le vostre parole.
In realtà, però, non abbiamo mai espresso completamente la nostra opinione di ciò che leggiamo, un po' perché gli argomenti sono vasti e i libri lunghi, e un po' perché non ci abbiamo mai pensato davvero.
Vogliamo cominciare, quindi, con questa rubrica a cadenza indeterminata, in cui commentiamo poesie o citazioni che ci hanno colpito e fatto riflettere.


Un paio di ore fa stavo scuriosando su internet, e, immagino come molti di voi, sono capitata su quest'immagine (la condivido qui sotto). Oltre al fatto che conoscevo questo disegno di Paula Bonet, artista che stimo moltissimo, mi sono soffermata un paio di secondi per la frase.


Sono subito andata a cercare su internet di cosa si trattasse, dal momento …

Rosamunde Pilcher - SOLSTIZIO D'INVERNO

AUTORE: Rosamunde Pilcher TITOLO: Solstizio d'inverno EDITORE: Mondadori PAGINE: 538 nuova edizione 10,50€ VOTO: 7/10 Rosamunde Pilcher nata Scott (Cornovaglia, 1924), ha lavorato al Foreign Office e, durante la guerra, si è arruolata come ausiliaria della Marina Militare, prestando servizio a Ceylon. Tornata in patria, si è trasferita in Scozia, dove tuttora vive. Nel 1946 ha sposato Graham Hope Pilcher, assumendo il nome con cui è conosciuta in tutto il mondo come una delle più amate autrici di storie romantiche. Ha iniziato a scrivere giovanissima, pubblicando nel 1949 i primi racconti, Half-way to the Moon, con lo pseudonimo Jane Fraser e nel 1955 A Secret to Tell, il primo romanzo pubblicato con il suo nome. Del 1987 è il grande successo di I cercatori di conchiglie. Grandi bestseller sono stati anche Settembre (1990), Ritorno a casa (1995) e Solstizio d'inverno (2000), con il quale ha detto addio all'attività letteraria. Dalle sue opere sono stati tratti circa ottanta film…