Passa ai contenuti principali

Virginia Woolf - UNA STANZA TUTTA PER SÉ


Ciaoooo!

Il libro che vi propongo oggi è un classico di Virginia Woolf, famosa femminista e scrittrice del 1900.






UNA STANZA TUTTA PER SÉ
 - Virginia Woolf - 


editrice Feltrinelli
pagine 156 - € 7,50 








Illustre capostipite dei manifesti femminili del Novecento europeo, è anche il primo brillante intervento della Woolf sul tema “donne e scrittura”.Una stanza tutta per sé è un trattato ironico, immaginifico, personalissimo e vario, che riesce a unire l’analisi sociale e la satira. Il leitmotiv della stanza, grembo e prigione dell’anima femminile, si allarga fino a comprendere tutti i luoghi della dimora umana: la natura, la cultura, la storia e infine la “realtà” stessa nella sua inquietante ma esaltante molteplicità. L’autrice demolisce la società patriarcale, bussa con forza alle porte del mondo della cultura, fino a quel momento di esclusivo appannaggio maschile, pretende di farvi irruzione, chiede che non ci siano più limiti e divieti per il pensiero delle donne.

"Mille stelle scintillavano nei deserti azzurri del cielo.
 Ci si sentiva soli in mezzo a un’inscrutabile società.”

Una riflessione sulla condizione della donna nel 1928 in Europa e su quello che potrebbe fare se avesse a disposizione una stanza tutta per sé e, magari, 500 sterline all'anno.

Al contrario di quanto mi aspettassi, il punto di vista di Virginia Woolf riesce ad essere parziale e imparziale allo stesso tempo: nonostante sostenga il bisogno di uguaglianza di diritti tra uomini e donne, riesce a fare dei ragionamenti che vanno al di là del semplice e grossolano femminismo.  I suoi pensieri sono basati principalmente sulla logica e in generale c'è un grande rispetto per la condizione umana e, quindi, anche per gli uomini.

Una stanza tutta per sé. Chi non la sogna una stanza tutta per sé, cavoli?!
L'altro giorno, leggendo il post di La Libridinosa (LEGGI QUI), ho avuto la possibilità di pensare meglio a quello che una stanza tutta per sé significa veramente, che una persona sia lettrice oppure no. Un luogo per se stessi è come la realizzazione dei propri sogni, un posto da poter riempire con le proprie passioni, il proprio amore e dove si può essere ciò che si è contro leggi morali, leggi formali e civili...


Lettura consigliata!

Post popolari in questo blog

FOLLI FOLLIE #2

Alla fine, il post della settimana scorsa è diventata una rubrica :)
Oggi, per festeggiare un po' il compleanno della nostra Rossella, siamo state in città: lei ha ricevuto 3 libri in regalo, e ne abbiamo comprati altri... Ma non mancano neanche una valanga di ebooks che ci hanno inviato delle case editrici...
Libri cartacei

Il 12 giugno l'autrice, Sara Rattaro, sarà alla Feltrinelli di Verona, per cui ho subito cercato di prenderlo, così potrò avere l'autografo, e magari anche una foto! :)
Di Matteo Meffucci, cantante degli Zero Assoluto è usciro da pochi mesi il suo nuovo libro "La traiettroia casuale dell'amore" e da inguaribile romantica, non h potuto non pendermi già dal titolo e dalla copertina e così...era già tra le mie braccia pronto per andare alla cassa XD 
Uno dei primi libri di Conano Doyle nel nuovissimo formato tascabile Newton.La cosa impressionante di questo libro è...che costa solo 0.99 euro! un affare! per chi vuole conoscere Conan Doyle d…

E Hemingway - Le Nostre Parole

LE NOSTRE PAROLE è il nome che abbiamo dato al nostro blog.
Non è stata una scelta banale, e neanche una decisione spinta dalla disperazione.
L'abbiamo scelto perché con le nostre parole volevamo riempire questo spazio virtuale e scambiare opinioni con le vostre parole.
In realtà, però, non abbiamo mai espresso completamente la nostra opinione di ciò che leggiamo, un po' perché gli argomenti sono vasti e i libri lunghi, e un po' perché non ci abbiamo mai pensato davvero.
Vogliamo cominciare, quindi, con questa rubrica a cadenza indeterminata, in cui commentiamo poesie o citazioni che ci hanno colpito e fatto riflettere.


Un paio di ore fa stavo scuriosando su internet, e, immagino come molti di voi, sono capitata su quest'immagine (la condivido qui sotto). Oltre al fatto che conoscevo questo disegno di Paula Bonet, artista che stimo moltissimo, mi sono soffermata un paio di secondi per la frase.


Sono subito andata a cercare su internet di cosa si trattasse, dal momento …

Rosamunde Pilcher - SOLSTIZIO D'INVERNO

AUTORE: Rosamunde Pilcher TITOLO: Solstizio d'inverno EDITORE: Mondadori PAGINE: 538 nuova edizione 10,50€ VOTO: 7/10 Rosamunde Pilcher nata Scott (Cornovaglia, 1924), ha lavorato al Foreign Office e, durante la guerra, si è arruolata come ausiliaria della Marina Militare, prestando servizio a Ceylon. Tornata in patria, si è trasferita in Scozia, dove tuttora vive. Nel 1946 ha sposato Graham Hope Pilcher, assumendo il nome con cui è conosciuta in tutto il mondo come una delle più amate autrici di storie romantiche. Ha iniziato a scrivere giovanissima, pubblicando nel 1949 i primi racconti, Half-way to the Moon, con lo pseudonimo Jane Fraser e nel 1955 A Secret to Tell, il primo romanzo pubblicato con il suo nome. Del 1987 è il grande successo di I cercatori di conchiglie. Grandi bestseller sono stati anche Settembre (1990), Ritorno a casa (1995) e Solstizio d'inverno (2000), con il quale ha detto addio all'attività letteraria. Dalle sue opere sono stati tratti circa ottanta film…