Passa ai contenuti principali

Riccardo Iacona - UTILIZZATORI FINALI


Ciao a tutti!

Chi conosce o ha sentito parlare di questo libro, sa già che il post di oggi non parlerà di un romanzo, ma di un'opera di attualità, di denuncia nei confronti della società attuale, italiana ed internazionale.




Utilizzatori finali 
- Riccardo Iacona - 


editore Chiarelettere
pagine 193 - €13,60







Il libro è un'inchiesta e una denuncia che ha svolto Riccardo Iacona, giornalista presente sugli schermi Rai in Presa Diretta, con la collaborazione di altri tre giornalisti dopo gli scandali delle baby-squillo a Roma. 
L'opera sviluppa questa tematica a fondo, partendo dagli "utilizzatori finali", uomini normali che, pur di avere rapporti, sono disposti a viaggiare ore intere fino ai confini, all'insaputa di fidanzate e famiglie, sino ad arrivare ai giovani e alle ragazzine, che vivono l'amore non più come sentimento, ma come passatempo o, per l'appunto, come lavoro e fonte di guadagno facile.

Il libro si divide in varie parti, e nella terza viene descritto il progetto di prevenzione che è stato fatto in Olanda. Questo progetto, pur andando contro a varie comunità religiose e ai dubbi della popolazione, ha dato grandi frutti. Successivamente, invece, viene confrontato con il sistema italiano, ed è riportata la situazione italiana. 


L'argomento trattato non è molto semplice e anche la lettura non è stata facile, soprattutto in alcuni punti in cui lo sbalordimento e lo sbigottimento erano talmente forti da impedirmi di continuare.
Credo, tuttavia, che sia utile leggere un libro come questo per rendersi conto di come le cose stanno andando e per cominciare a tirarsi su le maniche e fare qualcosa per cambiare tutto ciò.

In realtà mi vorrei soffermare di più sul fatto che più mi ha colpito e che viene descritto bene nella seconda metà del libro: siamo arrivati a un punto in cui i sentimenti non contano nulla, la personalità non conta nulla, neppure il cervello che una persona ha. NO, ciò che importa sono i soldi, l'aspetto fisico, le apparenze... ma il famoso detto "l'abito non fa il monaco"? Tutto ciò per cui nel ventesimo secolo si è lottato per abbattere questi pregiudizi? Le lotte che hanno fatto le care vecchie suffragette? Il pudore,  l'amore, l'empatia, la sensibilità? É questo quello che siamo diventati?
Sono senza parole, e davvero dispiaciuta nel vedere che una generazione si stia perdendo e rovinando in questo modo...

Mi piacerebbe molto vedere che anche il nostro paese, il "bel Paese", decidesse di investire in progetti come quello olandese, e dimostrasse di non essere solo interessato ai soldi, ma anche al benessere, al famoso "welfare", di tutti i suoi cittadini, dando tutti gli strumenti necessari per crescere e creare una società consapevole e in grado di compiere scelte sane e rispettose nei confronti degli altri e di se stessi.

Veronica

Post popolari in questo blog

E Hemingway - Le Nostre Parole

LE NOSTRE PAROLE è il nome che abbiamo dato al nostro blog.
Non è stata una scelta banale, e neanche una decisione spinta dalla disperazione.
L'abbiamo scelto perché con le nostre parole volevamo riempire questo spazio virtuale e scambiare opinioni con le vostre parole.
In realtà, però, non abbiamo mai espresso completamente la nostra opinione di ciò che leggiamo, un po' perché gli argomenti sono vasti e i libri lunghi, e un po' perché non ci abbiamo mai pensato davvero.
Vogliamo cominciare, quindi, con questa rubrica a cadenza indeterminata, in cui commentiamo poesie o citazioni che ci hanno colpito e fatto riflettere.


Un paio di ore fa stavo scuriosando su internet, e, immagino come molti di voi, sono capitata su quest'immagine (la condivido qui sotto). Oltre al fatto che conoscevo questo disegno di Paula Bonet, artista che stimo moltissimo, mi sono soffermata un paio di secondi per la frase.


Sono subito andata a cercare su internet di cosa si trattasse, dal momento …

FOLLI FOLLIE #2

Alla fine, il post della settimana scorsa è diventata una rubrica :)
Oggi, per festeggiare un po' il compleanno della nostra Rossella, siamo state in città: lei ha ricevuto 3 libri in regalo, e ne abbiamo comprati altri... Ma non mancano neanche una valanga di ebooks che ci hanno inviato delle case editrici...
Libri cartacei

Il 12 giugno l'autrice, Sara Rattaro, sarà alla Feltrinelli di Verona, per cui ho subito cercato di prenderlo, così potrò avere l'autografo, e magari anche una foto! :)
Di Matteo Meffucci, cantante degli Zero Assoluto è usciro da pochi mesi il suo nuovo libro "La traiettroia casuale dell'amore" e da inguaribile romantica, non h potuto non pendermi già dal titolo e dalla copertina e così...era già tra le mie braccia pronto per andare alla cassa XD 
Uno dei primi libri di Conano Doyle nel nuovissimo formato tascabile Newton.La cosa impressionante di questo libro è...che costa solo 0.99 euro! un affare! per chi vuole conoscere Conan Doyle d…

Rosamunde Pilcher - SOLSTIZIO D'INVERNO

AUTORE: Rosamunde Pilcher TITOLO: Solstizio d'inverno EDITORE: Mondadori PAGINE: 538 nuova edizione 10,50€ VOTO: 7/10 Rosamunde Pilcher nata Scott (Cornovaglia, 1924), ha lavorato al Foreign Office e, durante la guerra, si è arruolata come ausiliaria della Marina Militare, prestando servizio a Ceylon. Tornata in patria, si è trasferita in Scozia, dove tuttora vive. Nel 1946 ha sposato Graham Hope Pilcher, assumendo il nome con cui è conosciuta in tutto il mondo come una delle più amate autrici di storie romantiche. Ha iniziato a scrivere giovanissima, pubblicando nel 1949 i primi racconti, Half-way to the Moon, con lo pseudonimo Jane Fraser e nel 1955 A Secret to Tell, il primo romanzo pubblicato con il suo nome. Del 1987 è il grande successo di I cercatori di conchiglie. Grandi bestseller sono stati anche Settembre (1990), Ritorno a casa (1995) e Solstizio d'inverno (2000), con il quale ha detto addio all'attività letteraria. Dalle sue opere sono stati tratti circa ottanta film…