Passa ai contenuti principali

Francesca Borrione - L'UOMO CHE ATTRAVERSÒ IL TEMPO PER ME

Ricordando tutti i morti a causa della Seconda Guerra Mondiale e la liberazione dell'Italia, vi lasciamo con la recensione di questo fantastico libro!


AUTORE: Francesca Borrione
TITOLO: L'uomo che attraversò il tempo per me
EDITORE: Triskell edizioni
PAGINE: 262 - ebook
5.99 euro
VOTO: 9/10

Francesca Borrione, ricercatrice e scrittrice, è dottore di ricerca in Scienze Umane e dell’Educazione. Studia il cinema nelle sue implicazioni culturali, educative, storiche e sociali. Autrice di monografie e articoli, collabora alla rivista «Espressivamente» in qualità di redattore.  È autrice del romanzo L’uomo che attraversò il tempo per me (2008) e di diversi racconti pubblicati in riviste e collettanee. L’amore è un rito è risultato finalista al Concorso Letterario Città di Castello 2010.

"Selma non è una che si nota per strada.
Non ha forme cospicue, non si mette in mostra, non esibisce la propria intelligenza.
Non è bionda, non è magra, non è appariscente. Non è tantissime cose.
Ma è il mio sogno."
 
Questa è Selma, una redattrice cinematografica che si ritrova a fare i conti con le vicende vissute anni prima. Infatti Selma, circa una decina di anni prima, aveva avuto una storia con John, un ragazzo più grande di lei, che l'aveva fatta innamorare di sé, e conoscere un mondo che era, solo apparentemente, perfetto, pieno di amore e di passione. Tutto, però viene travolto e cancellato quando Selma, con l'intenzione di fargli una sorpresa, aveva scoperto il suo segreto: lei era una sorta di amante.
 
"Mi sento squisitamente sola, non riuscirei a fare a meno di questa sensazione ... "
 
Da quella volta, Selma non ha più permesso a sé stessa di innamorarsi, di lasciarsi andare e di far in modo che qualcuno invadesse la sua vita. Ha solo Laura, un'amica, o meglio, L'amica, l'unica amica che possieda e con cui parla, che la esorta a cambiare quel suo atteggiamento così impenetrabile e restio nei confronti di chi la incontrava e che era interessato a lei.
Così, con il passare degli anni e dei chili sulla bilancia, Selma ha cominciato ad isolarsi, e ad amare, odiando allo stesso tempo, quella solitudine che era diventata ormai la sua vita.

Un giorno, però, qualcuno di misterioso comincia a chiamarla e a lasciarle delle lettere e dei testi, facendola riflettere su ciò che nella sua vita ha e su ciò che potrebbe avere. Così, quando per sbaglio un famoso attore televisivo, Jason Wood, la nota  e inizia a corteggiarla, lei impara a non rifiutare i complimenti, come altrimenti avrebbe fatto, e lei si apre al mondo, alle persone che la circondano e che le vogliono bene.

Non tutto è rose e fiori, però... una sera, nel supermercato in cerca di cibo, Selma incontra John, l'ex, con la fidanzata che aveva ancora quando erano insieme, e questo la lascia turbata, forse anche un po' intimorita e gelosa. Essendo consapevole delle emozioni che prova ancora verso John e di quelle che prova per Jason, comincia a porsi domande su quello che è rimasto in lei di John, e su quello che il futuro potrebbe serbarle con Jason...
 
 
Una lettura scorrevole e piacevole, con una punta di frizzante suspance.
Anche in questo romanzo l'autrice ha tenuto alcuni tratti caratteristici del suo modo di scrivere: è sempre dalla parte delle donne, e in un certo senso cerca di spingere ognuna a togliere quel velo di catene e di silenzio che ci tiene legate al passato e chi impedisce di vivere al presente. La ritengo una buona lettura, per il modo in cui è in grado di coinvolgere e per le emozioni che trasmette...
In alcuni momenti era come vedere un filmato: Francesca ha dato molta importanza alle descrizioni e a ciò che Selma prova, in modo da renderle non noiose, bensì molto intriganti e utili.
 
Lo consiglio a chi desidera leggere un romanzo rosa con una punta di giallo, con la consapevolezza che un po' di brio nella vita ci vuole sempre! :)
 
Concludendo, faccio i miei migliori complimenti a Francesca Borrione per le parole che ha usato e per le cose che ha voluto trasmettere! Spero di poter leggere altri sui romanzi!
 

 
E voi??? :)

Post popolari in questo blog

FOLLI FOLLIE #2

Alla fine, il post della settimana scorsa è diventata una rubrica :)
Oggi, per festeggiare un po' il compleanno della nostra Rossella, siamo state in città: lei ha ricevuto 3 libri in regalo, e ne abbiamo comprati altri... Ma non mancano neanche una valanga di ebooks che ci hanno inviato delle case editrici...
Libri cartacei

Il 12 giugno l'autrice, Sara Rattaro, sarà alla Feltrinelli di Verona, per cui ho subito cercato di prenderlo, così potrò avere l'autografo, e magari anche una foto! :)
Di Matteo Meffucci, cantante degli Zero Assoluto è usciro da pochi mesi il suo nuovo libro "La traiettroia casuale dell'amore" e da inguaribile romantica, non h potuto non pendermi già dal titolo e dalla copertina e così...era già tra le mie braccia pronto per andare alla cassa XD 
Uno dei primi libri di Conano Doyle nel nuovissimo formato tascabile Newton.La cosa impressionante di questo libro è...che costa solo 0.99 euro! un affare! per chi vuole conoscere Conan Doyle d…

E Hemingway - Le Nostre Parole

LE NOSTRE PAROLE è il nome che abbiamo dato al nostro blog.
Non è stata una scelta banale, e neanche una decisione spinta dalla disperazione.
L'abbiamo scelto perché con le nostre parole volevamo riempire questo spazio virtuale e scambiare opinioni con le vostre parole.
In realtà, però, non abbiamo mai espresso completamente la nostra opinione di ciò che leggiamo, un po' perché gli argomenti sono vasti e i libri lunghi, e un po' perché non ci abbiamo mai pensato davvero.
Vogliamo cominciare, quindi, con questa rubrica a cadenza indeterminata, in cui commentiamo poesie o citazioni che ci hanno colpito e fatto riflettere.


Un paio di ore fa stavo scuriosando su internet, e, immagino come molti di voi, sono capitata su quest'immagine (la condivido qui sotto). Oltre al fatto che conoscevo questo disegno di Paula Bonet, artista che stimo moltissimo, mi sono soffermata un paio di secondi per la frase.


Sono subito andata a cercare su internet di cosa si trattasse, dal momento …

Rosamunde Pilcher - SOLSTIZIO D'INVERNO

AUTORE: Rosamunde Pilcher TITOLO: Solstizio d'inverno EDITORE: Mondadori PAGINE: 538 nuova edizione 10,50€ VOTO: 7/10 Rosamunde Pilcher nata Scott (Cornovaglia, 1924), ha lavorato al Foreign Office e, durante la guerra, si è arruolata come ausiliaria della Marina Militare, prestando servizio a Ceylon. Tornata in patria, si è trasferita in Scozia, dove tuttora vive. Nel 1946 ha sposato Graham Hope Pilcher, assumendo il nome con cui è conosciuta in tutto il mondo come una delle più amate autrici di storie romantiche. Ha iniziato a scrivere giovanissima, pubblicando nel 1949 i primi racconti, Half-way to the Moon, con lo pseudonimo Jane Fraser e nel 1955 A Secret to Tell, il primo romanzo pubblicato con il suo nome. Del 1987 è il grande successo di I cercatori di conchiglie. Grandi bestseller sono stati anche Settembre (1990), Ritorno a casa (1995) e Solstizio d'inverno (2000), con il quale ha detto addio all'attività letteraria. Dalle sue opere sono stati tratti circa ottanta film…